Che cos'è la fattura elettronica

 

Dal 31 marzo 2015 entra in vigore la fatturazione elettronica; è questa la data, definita dal D.L. n.66 del 24 aprile 2014, che sancisce il passaggio alla gestione digitale per tutte le fatture emesse nei confronti delle pubbliche Amministrazioni.

 

 

A partire da tale data, quindi, si completa il percorso che porta all’introduzione obbligatoria della Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione italiana, introdotto dalla Legge n. 244 del 24 dicembre 2007, e già operativo dal 6 giugno 2014 per le PA centrali (Ministeri, Agenzie Fiscali ed Enti di Previdenza).

I fornitori che cedono beni o prestano servizi nei confronti di una Pubblica Amministrazione sono obbligati ad emettere, a partire dal 31 marzo 2015, esclusivamente Fatture Elettroniche in formato XML (eXtensible Markup Language), secondo le specifiche tecniche reperibili sul sito www.fatturapa.gov.it. L’obbligo si applica anche agli Enti che emettono fatture nei confronti di altre Pubbliche Amministrazioni.

Fatture cartacee emesse dal 31 marzo 2015 (compreso) in poi, non potranno essere pagate e verranno rifiutate dal Comune con invio di raccomandata o PEC in quanto costituiscono violazione di legge.

La Fattura Elettronica obbligatoria verso le PA ha delle caratteristiche ben precise:

    è emessa in formato XML, secondo specifiche tecniche obbligatorie
    è  firmata digitalmente (con firma digitale o firma elettronica qualificata)
    è trasmessa esclusivamente attraverso il Sistema di Interscambio SdI (http://www.fatturapa.gov.it)

Queste caratteristiche intrinseche della fattura elettronica garantiscono l’immodificabilità della fattura, la sua origine, la sua leggibilità.

I dati presenti nella fattura XML possono essere visualizzati in un formato leggibile e stampabile.

A chi è rivolta

 

Sono obbligati alla fatturazione elettronica:

i titolari di partita IVA, che devono emettere fattura nei confronti della P.A. per cessioni di beni o prestazioni di servizi, anche nel caso di emissione di fatture esenti o non imponibili Iva. I professionisti non hanno più la possibilità di emettere fatture pro-forma o progetti di notula.

 

Sono esclusi dalla fatturazione elettronica:

i prestatori occasionali;
i fornitori esteri;
le associazioni prive di partita Iva che emettono note di addebito non soggette ad Iva ai sensi del combinato disposto art.1 art. 4 del Dpr. 633/72.
     

Termini, scadenze, modalità di presentazione della fattura elettronica

 

La trasmissione delle fatture elettroniche deve avvenire esclusivamente attraverso il Sistema di Interscambio (Sdl) istituito dal Ministero dell'Economia e Finanze, la cui gestione è stata affidata all'Agenzia delle Entrate che provvede ad indirizzare correttamente la fattura elettronica agli uffici delegati alla ricezione, individuati nell'IPA www.indicepa.gov.it.

I fornitori possono effettuare la trasmissione della fattura firmata digitalmente, direttamente accreditandosi sul SdI oppure avvalendosi di un intermediario.

E’ necessario che il fornitore conosca il codice dell’ufficio di fatturazione dell’ente al quale deve recapitare la fattura (vedi in documenti da presentare).

Il Sistema Camerale in collaborazione con l’Agenzia per l’Italia digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e Unioncamere ha messo a disposizione uno strumento online  (gratuito fino a 24 fatture all’anno) per compilare, trasmettere e conservare a norma le fatture elettroniche verso la Pubblica Amministrazione.

È infatti disponibile all’indirizzo https://fattura-pa.infocamere.it il servizio base di fatturazione elettronica, espressamente dedicato alle piccole e medie imprese iscritte alle Camere di Commercio che abbiano rapporti di fornitura con le Pubbliche Amministrazioni

I fornitori che dovessero sostenere costi aggiuntivi per l’emissione di  fatture elettroniche non possono riaddebitarli in alcun modo alla PA committente, trattandosi di un obbligo di legge. L’art.21 comma 8 DPR 633/72 dispone infatti che “le spese di emissione della fattura e dei conseguenti adempimenti e formalità non possono formare addebito a qualsiasi titolo”.


Documenti da presentare

 

Gli enti, tramite l’IPA (http://www.indicepa.gov.it/), hanno comunicato i propri dati relativi all’ufficio di fatturazione, questi dati sono pubblicati sul sito dell’IPA e sono utilizzati dallo SdI per il corretto instradamento delle fatture verso la PA.

 

Riepiloghiamo tutti i dati del Comune di Vinci, utili per l'emissioni delle fatture elettroniche da parte dei fornitori:

Denominazione Ente: COMUNE DI VINCI

 

Codice Univoco Ufficio: UF8E82
Nome dell'ufficio: Uff_eFatturaPA

 

Codice Univoco Servizio 1: KZ8520
Nome dell'ufficio: Affari generali e Istituzionali

 

 

Codice Univoco Servizio 3: W4UGLK
Nome dell'ufficio: Uso e Assetto del Territorio

 

 

Codice Univoco Servizio 4: TB00NT
Nome dell'ufficio: Contratti, Tributi, Attività produttive, SUAP

 

 

Codice Univoco Servizio 5: 7XRTMI
Nome dell'ufficio: Attività Culturali

 

 

Codice Fiscale del servizio di Fatturazione elettronica: 82003210489

Partita Iva: 01916730482
Regione dell'ufficio: Toscana
Provincia dell'ufficio: FI
Comune dell'ufficio: Vinci
Indirizzo dell'ufficio: Piazza Leonardo da Vinci, 29
Cap dell'ufficio: 50059

 

Al fine di rendere più facilmente processabile ciascuna fattura si raccomanda ai fornitori di riportare nei documenti contabili anche i seguenti dati:

Codici CIG e/o CUP, ove previsti dalla normativa;
Estremi della determinazione dirigenziale con la quale è stata commissionata la prestazione/fornitura (da inserire nel campo "riferimento amministrazione");
Estremi dell'impegno di spesa e del capitolo di bilancio (da inserire nel campo "riferimento amministrazione");
Estremi del buono d'ordine (da inserire nel campo "ordine").

La mancanza o l’inesattezza di CIG e CUP, laddove previsti per legge, è causa di rifiuto della fattura, posto che l’art.25 del D.L. n.66/2014 espressamente vieta di pagare fatture sprovviste di tali codici.


Tempi e iter della pratica

 

Il SdI effettua alcuni controlli a carattere formale sulla fattura: nomenclatura e unicità del file trasmesso, integrità del contenuto, autenticità del certificato di firma, conformità del formato della fattura, validità formale del contenuto della fattura, unicità della fattura, possibilità di recapito della fattura. Se la fattura non supera questi controlli formali lo SdI notifica al fornitore lo scarto della fattura, altrimenti assegna un identificativo alla fattura e la inoltra all’ente destinatario. Se l'inoltro al destinatario fallisce, Sdl invia al trasmittente una notifica di mancata consegna se invece l'inoltro va a buon fine invia una Ricevuta di consegna. Il destinatario può rifiutare la fattura e notificare lo scarto al SdI entro 15 giorni dal ricevimento della fattura.

Le cause di scarto della fattura nei 15 giorni possono essere:

 

l’assenza o l’inesattezza dei codici CIG e CUP, nei casi in cui questi siano previsti per legge;
mancata indicazione dello split payment o scissione dei pagamenti, mediante apposizione del fleg nella sezione “dati di riepilogo per aliquota Iva e natura”, campo “esigibilità Iva”;
mancata indicazione nel campo “bollo” del valore “SI” (art.6 comma 2 del D.M. 17/06/2014), per le fatture soggette ad imposta di bollo (fatture senza Iva di importo superiore ad euro 77,47);
tutti gli errori riguardanti il totale della fattura, il calcolo dell’Iva, l’indicazione dell’aliquota Iva, l’importo delle ritenute.

 

Se il destinatario non rifiuta la fattura entro 15 giorni, SdI invia una notifica di decorrenza termini sia al mittente che al destinatario e la fattura si considera consegnata.

A questo punto se è necessario fare delle rettifiche dovrà essere richiesta al fornitore l’emissione di una nota di credito e/o nota di variazione IVA a storno parziale o totale della fattura.

Resta fermo l’obbligo di registrazione contabile delle fatture entro 10 giorni dall’arrivo, rilevabile dalla data di protocollazione della fattura, per assolvere agli obblighi del Registro Unico.

Analogamente rimane valido il termine di 30 giorni previsti dalla legge per il pagamento della fattura, calcolati dalla data di arrivo della stessa e non dal momento dell’accettazione o della sua registrazione in contabilità.

 

Riferimenti normativi

Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013

Legge 244/2007 Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2008). Articolo 1, commi da 209 a 214

Notizie dal Comune

Obbligo di Green Pass

Da venerdì 15 ottobre 2021 per tutti i soggetti che, a qualsiasi titolo, svolgono la propria attività lavorativa o di formazione o di volontariato presso tutti gli edifici comunali, è fatto obbligo di possedere ed esibire a richiesta il Green Pass in corso di validità, ai sensi dell’art. 9-quinquies della Legge 87 del 17 giugno 2021.Il mancato possesso o esibizione del Green Pass impedisce l’accesso alla sede comunale. Non saranno esenti gli amministratori. Sindaco, assessori, e consiglieri comunali dovranno esibire la certificazione verde.

Contributi a integrazione canoni di locazione. Bando affitti 2021 aperto fino al 5 novembre

Fino al 5 novembre 2021 è aperto il bando per il contributo affitti che viene erogato dall'Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa ad integrazione del canone di locazione ai cittadini che ne fanno richiesta sulla base di una graduatoria che verrà stilata a seguito della compilazione delle domande. Il Fondo Affitti è un aiuto economico per chi paga un canone di locazione in un alloggio privato.

Servizi demografici: cambiano gli orari di apertura al pubblico

In capoluogo riapre l’Anagrafe, mentre a Spicchio Sovigliana un’ora in più al mattino.

Giornata dello Sport: il 3 ottobre torna uno degli eventi più attesi

Su viale Togliatti tutti potranno provare le discipline proposte dalle 20 associazioni partecipanti. 

Eventi

Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) – Finanziamento finalizzato al sostegno dell’accoglienza dei bambini nei servizi educativi per la prima infanzia (3 – 36 mesi) – Anno educativo 2021/22

Con la presente intendiamo portare a vostra conoscenza le politiche per l’infanzia, e in particolare quelle per la fascia d’età 0-3 anni, con le quali la Regione Toscana sta supportando i Comuni del territorio toscano.

L’investimento sulla prima infanzia infatti rappresenta per la Regione Toscana un’area di attenzione particolarmente importante, infatti l’integrazione alla nota di aggiornamento al DEFR 2021 e in particolare l'allegato 1 nel quale al progetto n. 12 “Successo scolastico e formativo” ha stabilito che la Regione:

- ponga in essere interventi per l’accesso ai servizi educativi per la prima infanzia, finalizzati agli standard di qualità dei servizi e all’abbattimento delle tariffe, anche per promuovere concretamente la parità di genere e la partecipazione delle donne al mercato del lavoro;

- realizzi azioni finalizzate al sostegno e allo sviluppo del sistema regionale dei servizi educativi per la prima infanzia.

Per l’anno educativo 2021/2022 la Regione Toscana ha messo a disposizione dei Comuni, tramite l’avviso pubblico Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC)” Euro13.869.076,00 per sostenere l’offerta dei servizi educativi per la prima infanzia.

Il Comune di Vinci ha finanziato i seguenti progetti:

1. sostegno nella copertura delle spese di gestione dei servizi educativi comunali;

2. sostegno dell'offerta di servizi educativi per la prima infanzia accreditati pubblici non comunali e privati accreditati, attraverso l'acquisto di posti-bambino da parte dell’Amministrazione comunale a favore delle famiglie rimaste in lista d’attesa nella graduatoria per il nido d’infanzia comunale.

Al Comune di Vinci per l’a.e. 2021/22 sono state assegnate risorse per un ammontare di Euro 50.500,71 di cui una parte copre l’acquisto posti per i bambini rimasti in lista d’attesa che frequenteranno i nidi d’infanzia privati accreditati, sopra citati con i quali il Comune di Vinci si è convenzionato. Le famiglie di questi bambini contribuiscono alla retta nella stessa maniera come se avessero un posto al nido comunale.

CONTRIBUTI STRAORDINARI IN FAVORE DELLA POPOLAZIONE COLPITA DAGLI EVENTI METEOROLOGICI DI NOVEMBRE 2019

La Regione Toscana, con ordinanza n. 120 del 12/07/2021, ha disposto la liquidazione di un importo pari al 60% rispetto al totale risultante dalla ricognizione effettuata.

 

Si comunica ai richiedenti che, al fine di procedere alla corresponsione del contributo nella misura indicata in precedenza, entro e non oltre il 31/10/2021, dovrà essere  presentata all’ufficio protocollo di questa Amministrazione, anche tramite pec (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.), l’attestazione delle spese sostenute (fatture o scontrini “parlanti” o ricevute fiscali) debitamente quietanzate o corredate da documento che dimostri l'avvenuto pagamento a fronte del sostegno finanziario assegnato.

EVENTI OTTOBRE - VINCI 2021

EVENTI DI OTTOBRE 

______________________________________________________________________________________________________________________

PRESENTAZIONE DELLA GUIDA La Via Medicea da Prato a Fucecchio tra storia, arte e natura.

giovedì 21 ottobre ore 21.00, Mulino del Ronzone ( Via Orbignanese, 11)

La guida raccoglie preziosi suggerimenti sulle quattro tappe del cammino presenti sul Montalbano, alla scoperta delle Ville dei Medici, dei Musei, delle Chiese e dei tratti del Barco Reale Mediceo ancora oggi visibili.

Intervento dell'Assessore al Turismo Paolo Frese e della Direttrice del Museo Leonardiano Roberta Barsanti  che ci parlerà di come erano i mulini al tempo di Leonardo e di qual era la loro funzione. L' evento sarà accompagnato da intermezzi musicali a cura Dell'Associazione Suonamidite.

 Scritta da Andrea Cuminatto ed edita da Fusta Editore

EVENTO GRATUITO SU PRENOTAZIONE DA FARE AL NUMERO 05719.33285 O Scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ingresso consentito con Green pass


GIORNATA NAZIONALE TREKKING URBANO

domenica 31 ottobre,  ore 17.00 Vinci

“Il follo volo”

A cura della Pro Loco Vinci

Evento su contributo volontario su prenotazione : 3498338263 -  3341804770


STORIE DA PELLE D'OCA... SPECIALE HALLOWEEN
 
Sabato 30 ottobre, dalle ore 10.30 alle ore 12.30, Biblioteca Civica, Via Fucini, Vinci
 
Letture spaventose per prepararsi alla notte più terrificante dell'anno con laboratorio di riciclo per costruire un mostro in modo ecologico!
 
Letture per bambini  di età compresa tra i 3 e gli 8 anni.
Consigliata la prenotazione al numero 0571 933263 o via email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I RACCONTI DEL TERRORE

Sabato 30 ottobre ore 21.00 e domenica 31 ottobre, alle ore 17 - Teatro della Misericordia di Vinci

Un’incursione nella mente oscura e perversa dello scrittore Edgar Allan Poe.

Attraverso tre dei suoi più terrificanti racconti, che indagano le piaghe più nascoste e gli incubi dell’uomo, affronteremo un viaggio affascinante nei meandri del teatro e del mistero.

La narrazione di Mattia Fornabio sarà accompagnata da una suggestiva musica eseguita dal vivo al pianoforte da Ilaria Posarelli, che ci porterà dentro l’atmosfera enigmatica e oscura dei racconti.

Intero € 12.00
Ridotto Under 25, Over 65, Residenti Vinci € 10.00
Bambini fino a 12 anni € 5.00

Ingresso su prenotazione: TELEFONO:329 8574777 E-MAIL: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ingresso consentito con Green pass.


MUSEO LEONARDIANO, CASA NATALE E MOSTRA LA PITTURA

MUSEO E CASA NATALE: TUTTI I GIORNI DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 18.00
MOSTRA LEONARDO E LA PITTURA: TUTTI I GIORNI DALLE ORE 10.30 ALLE ORE 18.30
 
INFO E PRENOTAZIONI : www.museoleonardiano.it
 
Si avvisano i visitatori che,  in base alle disposizioni previste dal DL n°105 del 23 Luglio/2021 per  fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, dal giorno 6 Agosto  l’accesso ai locali del Museo Leonardiano, della Casa Natale e della sezione Leonardo e la pittura alla Villa del Ferrale sarà permesso ai soli possessori di Green Pass, ai quali sarà richiesto di esibire la certificazione al momento dell'ingresso unitamente a un documento di identità.
 
TUTTE LE INFORMAZIONI QUI

Ufficio Turistico Città di Vinci

Via Montalbano, 1 - 50059 Vinci (FI)

Tel. + 39 0571933285 - www.vinciturismo.com

Seguici su Facebook: Ufficio Turistico Città di Vinci 

Seguici su Instagram: ufficioturistico_Vinci

Aperto tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 18.00


PROSSIMI EVENTI 2021

 PROSSIMI EVENTI NOVEMBRE 


DOMENICA LEONARDIANA 

domenica 14 novembre, ore 15.30, Palazzina Uzielli
Le favole di Leonardo: la formica e il chicco di grano
Raccontare le favole di Leonardo con il Kamishibai
età consigliata 4-6 anni

Grazie al potere narrativo del piccolo teatrino di origine giapponese nel quale le parole si uniscono alle immagini, i bambini conosceranno una delle favole scritte da Leonardo e ispirate al variegato mondo della natura e delle creature più piccole che la popolano.

I bambini potranno poi osservare da vicino e manipolare delle spighe di grano per capire il processo che porta dal chicco alla farina seguendo le fasi di lavorazione della macina con burattello ideata da Leonardo.
 
DURATA:1h 00

COSTO:5 €

Tutte le attività si svolgono nel pieno rispetto della normativa ANTICOVID in vigore. Per poter partecipare al laboratorio è obbligatorio il Green Pass (adulti e bambini maggiori di 12 anni)*

Prenotazione obbligatoria: 0571933285 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Attività realizzata nell'ambito della rassegna "La domenica Leonardiana" edizione 2021


FESTIVAL FUCINIANO

venerdì 19 novembre, 21.30 Teatro di Vinci

La caccia, gli amori, i paesaggi e i divertimenti nella pittura macchiaiola

La caccia, il paesaggio e i luoghi dell’ispirazione. I macchiaioli e i pittori amici del Fucini.

Serata a cura del critico d’arte Andrea Baldinotti

Letture di Andrea Giuntini

EVENTO GRATUITO SU PRENOTAZIONE DA FARE AL NUMERO 0571933285 O Scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


PREMIO LI OMINI BONI

domenica 28 novembre, ore 16.00 - TEATRO DI VINCI 


EVENTI DICEMBRE 

DOMENICA LEONARDIANA

domenica 12 dicembre, ore 15.30, Palazzina Uzielli

Un addobbo geniale.
Trasformare le spirali ipnotiche di Leonardo in piccoli alberi di natale e simpatici pupazzi di neve.
età consigliata 6-11 anni

Nel periodo delle feste anche il Museo Leonardiano si prepara al Natale. Dopo aver osservato alcuni disegni di Leonardo, i bambini realizzeranno un addobbo davvero speciale, ispirato agli studi di matematica e geometria del grande ingegnere. Pompon colorati, stelline, glitter e lustrini saranno le decorazioni ideali per trasformare le spirali ipnotiche di Leonardo in piccoli alberi di Natale o simpatici pupazzi di neve!.

DURATA: 1h 00

COSTO: 5 €


Tutte le attività si svolgono nel pieno rispetto della normativa ANTICOVID in vigore. Per poter partecipare al laboratorio è obbligatorio il Green Pass (adulti e bambini maggiori di 12 anni)*

Prenotazione obbligatoria: 0571933285 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Attività realizzata nell'ambito della rassegna "La domenica Leonardiana" edizione 2021


Ufficio Turistico Città di Vinci

Via Montalbano, 1 - 50059 Vinci (FI)

Tel. + 39 0571933285 - www.vinciturismo.com

Seguici su Facebook: Ufficio Turistico Città di Vinci 

Seguici su Instagram: ufficioturistico_Vinci

Aperto tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 18.00

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  • Unione dei Comune Empolese-Valdelsa
  • Toscana ovunque bella
  • INFORMABENE

Link utili

Torna all'inizio del contenuto