IMG 0568Nel centro di Vinci, a pochi passi dal Museo Leonardiano, il Teatro di Vinci si propone come luogo di cultura e d'incontro.

Dopo un lungo periodo di inagibilità, il teatro è stato restaurato e riportato ai colori e splendori del teatrino di primo Novecento con la riapertura nell'aprile 2013, grazie all'impegno del Comune di Vinci.

In questo particolare periodo l'Amministrazione comunale ha messo a disposizione gratuitamente i locali del teatro comunale per chiunque abbia bisogno di un palcoscenico per la registrazione di #spettacoli ed eventi. Associazioni, scuole di musica e teatro o singoli artisti potranno svolgere le proprie attività all'interno della struttura e trasmetterle in diretta o in differita attraverso i mezzi di comunicazione come tv e canali social. Per prenotare il teatro basta fare richiesta di patrocinio presso l'Amministrazione comunale. 

Un pò di storia:

Nel 1954 l’Arciconfraternita della Misericordia acquistava dal Demanio dello Stato un teatro posto all’estremità sud-occidentale del borgo, costruito a partire dal 1928 come Cinema Teatro della Casa del Fascio.Il complesso, oggi noto come “Teatro di Vinci”, ha subito numerosi interventi nel corso di tutto il ‘900 che ne hanno in parte modificato l’assetto originario. L’opera si inserisce in un periodo molto importante per la storia di Vinci, ovvero in quel particolare momento di inizio '900 in cui prendono avvio una serie di iniziative volte alla creazione della “città di Leonardo”.

In questa stagione di lavori, che hanno inciso fortemente sull’immagine urbana di Vinci, si collocano infatti i primi progetti di restauro del Castello dei Conti Guidi, il ripristino della Casa Natale di Anchiano, la riqualificazione degli spazi pubblici del borgo e la ricostruzione della chiesa di Santa Croce.

 

Il Teatro, affacciato sul Giardino della Rimembranza, si apprezza per lo stile complessivamente eclettico e dai tratti Liberty, con elementi neogotici come le bifore che costituiscono l’ordine superiore di aperture. Anche all’interno prevale l’impostazione revivalistica con decorazioni floreali neorinascimentali ai lati del boccascena.

Con una capienza di 144 posti, impianto audio e di proiezione nonché una galleria riservata alla cabina di regia,  il Teatro di Vinci è uno spazio ideale per  conferenze, piccoli convegni ed incontri culturali, da vivere nell'atmosfera suggestiva della città natale di Leonardo.

 

Informazioni

Francesca Peruzzi

Tel: 0571 933223

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.