Da stamani, venerdì 17 gennaio, una nuova e pretigiosa opera è entrata a far parte del patrimonio artistico e culturale della Città di Vinci.


All'indomani delle celebrazioni per il quinto centenario della morte di Leonardo e al principio del “2020 Anno della Cultura e del Turismo Italia-Cina”, infatti, il grande artista cinese Wu Weishan, direttore del Museo Nazionale d'Arte della Cina (NAMOC) di Pechino nonché presidente dell’Associazione Cinese degli Scultori Urbani, ha voluto omaggiare Vinci donando alla città una maestosa opera scultorea dal titolo “Dialogo oltre il tempo e lo spazio: il maestro dell’arte italiana Leonardo da Vinci e il pittore cinese Qi Baishi”.


La grande scultura è composta da due bronzi che raffigurano il genio vinciano e il padre della pittura moderna cinese Qi Baishi, intenti in una sorta di ipotetica conversazione al di là del tempo e della distanza geografica. Un sentito omaggio a due artisti che seppero innovare in maniera inedita la tradizione figurativa del loro tempo. Due figure emblematiche, vissute a distanza di tempo e in luoghi geograficamente lontani, si incontrano per un dialogo immaginario, assurgendo a simbolo dell’incessante colloquio artistico e culturale tra Oriente e Occidente.


L’opera è stata installata in modo permanente in uno spazio esterno antistante una delle vie d’ingresso al Museo Leonardiano, nella sede della Palazzina Uzielli, dove ha inizio il percorso museale dedicato a Leonardo nella sua città natale. Tale collocazione consentirà non soltanto una grande visibilità delle due statue, ma anche un suggestivo dialogo delle stesse con il paesaggio circostante, ancora oggi simile a quello che fece da sfondo alla nascita e all’infanzia di Leonardo.


“L’accentuata verticalità che contraddistingue i due bronzi - spiega la direttrice del Museo Leonardiano, Roberta Barsanti - rende i due personaggi simili a tronchi secolari, dalle radici profonde quanto le culture alle quali appartengono. Nella collocazione che il Comune di Vinci ha riservato a questo monumento, i due protagonisti sono rivolti verso la natura, della quale entrambi furono attenti osservatori, e la loro presenza suggerisce un invito a soffermarsi sull’armoniosa bellezza del paesaggio circostante, modellato nel corso del tempo dalla mano dell’uomo”.


La statua è stata svelata durante una partecipatissima cerimonia inaugurale, alla presenza del sindaco di Vinci, Giuseppe Torchia, il suo vice con delega alla Cultura, Sara Iallorenzi, la direttrice Barsanti, l'artista cinese Wu Weishan, il curatore della mostra, Alfred Mirashi Milot, il Sottosegretario di Stato del Ministero per i beni e le attività culturali e il turismo, Lorenza Bonaccorsi, e il Console generale della Cina a Firenze, Wang Wengang. L’iniziativa ha ottenuto anche il patrocinio del Consolato della Repubblica Popolare Cinese.


“La prestigiosa donazione - dichiara il sindaco di Vinci, Giuseppe Torchia - si compie nell'anno della ricorrenza dei 50 anni dall'avvio delle relazioni diplomatiche tra l'Italia e la Cina: si tratta di una concomitanza dal grande valore simbolico che invita a immaginare ulteriori e proficui rapporti di amicizia e di scambio culturale tra i due paesi. Sono pertanto estremamente onorato di accogliere quest'opera e intendo esprimere a nome mio, dell'Ammninistrazione Comunale e di tutta la cittadinanza, profonda gratitudine al maestro Wu Weishan per il generoso dono, che auspico possa essere, per i suoi contenuti simbolici, un invito al pacifico incontro tra i popoli”.


“L’opera di Wu Weishan - aggiunge il vicesindaco con delega alla Cultura, Sara Iallorenzi - diverrà patrimonio museale permanente della città di Vinci ed entrerà a far parte di un itinerario d’arte contemporanea dedicato al grande artista e scienziato del Rinascimento al quale hanno già contribuito artisti di fama internazionale quali Mario Ceroli, Nina Akamu, Mimmo Paladino e Cecco Bonanotte. Questa iniziativa contribuirà a consolidare il rapporto di amicizia e di scambio culturale tra l’Italia e la Cina attraverso il linguaggio universale dell’arte”.


L'arte, dunque, dà il suo ennesimo contributo a instaurare e consolidare i rapporti di amicizia tra i popoli, riuscendo laddove spesso la politica non è in grado di arrivare. Qui sta il prezioso valore aggiunto dell'arte: con il suo linguaggio diretto e universale è capace di abbattere i muri e di superare ogni diversità culturale e linguistica, diventando fondamentale strumento di pace e dialogo.


Così come ribadito anche dal sottosegretario al Mibact, Lorenza Bonaccorsi: “L’antico e profondo dialogo culturale tra l’Italia e la Cina non è solo un valore in sé ma costituisce un terreno fertile su cui costruire rapporti solidi e amichevoli ad ogni livello. E sono convinta che - in questo senso - uno dei maggiori e più proficui canali sia proprio quello della cultura e del turismo. Per questo sono onorata di poter partecipare a questa importante giornata, un momento di dialogo tra due culture millenarie che primeggiano al mondo per la valorizzazione dei propri tesori – non per niente siamo insieme i detentori del maggior numero di siti archeologici dell’UNESCO, ben 55”.


“In questi mesi - ha proseguito Bonaccorsi - stiamo lavorando sia nel potenziare la nostra offerta turistica, e intercettare ancora meglio le richieste dei visitatori cinesi, sia nel consolidare questo straordinario rapporto culturale tra i nostri Paesi, come testimonia la giornata di oggi, per la quale ringrazio tutti, a cominciare dall’artista cinese Wu Weishan che ci consegna questo bellissimo simbolo di dialogo, emblema dell'incessante colloquio artistico e culturale tra Oriente e Occidente, tra Cina e Italia. Un’opera che unisce anche idealmente - nel nome dell’arte - le nostre culture”.


INTERVISTA VIDEO A WU WEISHAN E ALFRED MILOT





 

Notizie dal Comune

Agevolazioni per le attività commerciali

Con Deliberazione della Giunta Comunale n. 379 del 28 dicembre 2019 sono state approvate le agevolazioni erogabili per la promozione dell'economia locale, secondo il disposto dell'art. 30 ter D.L: 34 del 30/04/2019 coordinato con la Legge di conversione n. 58 del 28/06/2019.

Maggiori informazioni nella delibera in allegato.

 

 

Modifiche alla viabilità il 23 febbraio per il Carnevale di Spicchio Sovigliana

In occasione dell'ultimo giorno di parata del Carnevale di Spicchio Sovigliana, previsto per domenica 23 febbraio, che prevede anche lo spettacolo pirotecnico sulle rive dell'Arno, sono state apportate le seguenti modifiche temporanee alla viabilità:

Refezione, trasporto e pre-scuola: partono le iscrizioni ai servizi scolastici per l’anno 2020-21

Tra il 24 febbraio e il 30 aprile 2020 sarà possibile presentare domanda per accedere ai servizi scolastici di refezione, trasporto ed entrata anticipata (pre-scuola) per le scuole del territorio di Vinci, per l'anno 2020-21.

Interruzione idrica in via Grocchi lunedì 17 febbraio

Acque SpA comunica che per lavori di collegamento di una nuova tubazione alla rete idrica nel Comune di Vinci, lunedì 17 febbraio, dalle ore 8.30 alle ore 16, si renderà necessario interrompere l’erogazione idrica in via Grocco (nel tratto compreso tra le vie Murri e Mascagni). 

Eventi

FEBBRAIO

DOMENICA 2 FEBBRAIO, ORE 9,45 IN VIA RENATO FUCINI

34° MARATONINA CITTA’ DI VINCI

Corsa Podistica competitiva di 14,5 km e paesaggistica ludico motoria di 3/6 km.

Preiscrizioni sul sito www.cronorum.it

Iscrizioni della gara entro le ore 9,00

A cura di Atletica Vinci

 

2 FEBBRAIO PICCOLO GENIO Teatro di Vinci

CENERENTOLA IN BIANCO E NERO

Lo spettacolo racconta la celebre storia con l'utilizzo di pupazzi animati, scene divertenti e coinvolgimento diretto del pubblico. Per bambini da 3 a 10 anni Proscenio Teatro

A cura di Giallo Mare Minimal Teatro

 

 

I bambini si trasformano in ingegneri, ricostruendo i modelli in legno progettati da Leonardo. A seguire, con un gioco a squadre, cercheranno nelle sale del Museo gli

ingranaggi da loro ricostruiti.

Info e prenotazioni 0571 933285  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

CARNEVALE DI VITOLINI

2, 6 E 16 FEBBRAIO DALLE ORE 14,30

Carnevale con sfilata dei carri allegorici.

Concorso a premi "La maschera più bella".

Pentolaccia in piazza

A cura della "Compagnia degli Ortacci"

 

CARNEVALE SULLE DUE RIVE

2, 9, 16 E 23 FEBBARIO DALLE ORE 14,00

Sfilata con carri allegorici accompaganti

da un corteo in maschera..

Domenica 23 Falò del Re Carnevale 

Spettacolo  pirotecnico in Arno

A cura del comitato "Carnevale sulle Due Rive"

Mercatino a cura di Porte Aperte

 

Mercoledì 05 febbraio (17-18) Biblioteca dei Ragazzi - Sovigliana

Ora del racconto

Drin Drin

Un pomeriggio di divertimento in compagnia di strani personaggi che si sussurrano messaggi da una pagina all’altra dei libri e di telefoni che non smettono più di squillare. Ma cosa si staranno dicendo tutti quanti? Vieni a scoprirlo in biblioteca. L’incontro è dedicato ai bambini dai 4 agli 8 anni.

 

EVENTI NELLE BIBLIOTECHE DI VINCI

Mercoledì 19 febbraio (17.00-18.30) Biblioteca dei Ragazzi - Sovigliana

SPECIALE Ora del racconto – Carnevale

Travestimenti in biblioteca

Tante letture per prepararsi in allegria alla festa più colorata dell’anno! A Carnevale i bambini vivono la magia dei travestimenti e possono essere quello che vogliono: pirati, astronauti, mostri e draghi. Al termine delle letture un laboratorio per costruire la propria maschera. L’incontro è dedicato ai bambini dai 4 agli 8 anni.

 

Sabato 22 febbraio (10.30-12) Biblioteca Civica di Vinci

SPECIALE Ora del racconto – Carnevale

Ti conosco mascherina

È carnevale e nei libri si possono fare incontri davvero speciali. Ecco nelle pagine arrivare Pantalone, Arlecchino e tante altre maschere tradizionali che ci faranno conoscere il fantastico gioco del travestimento. Le risate sono assicurate! Al termine un colorato laboratorio creativo. L’incontro è dedicato ai bambini dai 4 agli 8 anni.

 

SABATO 29 FEBBRAIO (10-12) Biblioteca Civica di Vinci

Pinguini all’equatore, giraffe ai poli!

Lezione gioco sul cambiamento climatico e su come dare il nostro contributo per fermarlo

L’obiettivo principale di questo laboratorio è spiegare i fenomeni che stanno dietro ai cambiamenti climatici, e far capire che l’uomo con il suo stile di vita ne è il principale responsabile. L’incontro vuol stimolare e incoraggiare una reazione positiva al problema e promuovere uno stile di vita sostenibile. Incontro adatto a bambini e ragazzi da 7 anni a 12.

 

 

Venerdì 22 novembre alle ore 21.15 a Villa Dianella, si terrà il recupero di uno degli appuntamenti organizzati nell'ambito del Secondo Festival Fuciniano, la rassegna ideata lo scorso anno dall'Amministrazione comunale vinciana e dedicata al grande poeta Renato Fucini.

  • Unione dei Comune Empolese-Valdelsa
  • Toscana ovunque bella
  • INFORMABENE

Link utili

Torna all'inizio del contenuto