In occasione della Giornata della Memoria, che si tiene ogni anno il 27 gennaio, l'Amministrazione comunale di Vinci ha organizzato per sabato 25 gennaio una serata a teatro in ricordo di tutte le vittime dell'Olocausto, delle leggi razziali e di coloro che hanno messo a rischio la propria vita per proteggere i perseguitati.


L'iniziativa, dal titolo “Giornata della Memoria 2020 - La Musica, la Memoria, la Speranza”, avrà luogo presso il Teatro di Vinci, in via Pierino da Vinci 39, alle ore 21.30, con ingresso libero. L'obiettivo, rinnovato ogni anno con questa ricorrenza, è di continuare a fare testimonianza del capitolo più buio della storia contemporanea e di continuare a tenere al centro la dignità delle persone, oggi più che mai minacciata, se non addirittura calpestata, dall'affermazione di politiche di estrema destra xenofobe e razziste.


I protagonisti principali della serata, dopo i saluti istituzionali di rito da parte dell'amministrazione comunale, saranno i ragazzi del laboratorio teatrale dell'I.I.S. G. Ferraris - F. Brunelleschi di Empoli, accompagnati dalla docente Silvia Desideri, che porteranno in scena lo spettacolo su uno dei pochi italiani sopravvissuti al campo di concentramento di Auschwitz: “Primo Levi. Il chimico, il testimone, lo scrittore. Una differenza percettibile”, con la regia di M. Simona Peruzzi.


Al termine dello spettacolo, saliranno sul palco i musicisti del Centro Formazione e Cultura Musicale (CFCM) di Sovigliana, Patrizio Castiglia al violino e Leonardo Ricciarelli al pianoforte, insieme all'attrice della Compagnia dell'Unicorno, Fabiola Veracini. Quest'ultima si esibirà in monologhi su musica, speranza e memoria, alternandosi con i brani di musica “degenerata” eseguiti da Castiglia e Ricciarelli.


La musica degenerata (in lingua tedesca Entartete Musik), fu un'etichetta applicata negli anni Trenta dai nazisti, per indicare alcune forme musicali provenienti da culture considerate inferiori, in particolare quella ebraica e quella afroamericana. Un intervento di censura del governo nazista che faceva parte della più ampia campagna contro l'arte degenerata (Entartete Kunst). Il nazismo cercò dunque di screditare e vietare le opere di autori come Mahler e Mendelssohn. A riguardo di quest'ultimo, ad esempio, il regime tedesco commissionò addirittura una nuova colonna sonora in sostituzione delle sue musiche di scena per “Sogno di una notte di mezza estate”. Insomma, l'espressione di culture “non ariane” venivano considerate una minaccia incombente sulla purezza della razza, da combattere senza quartiere e su ogni terreno, compreso quello musicale.


“Nel periodo storico che stiamo vivendo, si manifesta sempre più forte la necessità di far diventare viva la memoria - afferma l'assessore all'Associazionismo e alla Pubblica istruzione del Comune di Vinci, Chiara Ciattini - L'ambiente per eccellenza in cui farlo è sicuramente la scuola, ed è per questo che tra i conduttori della serata ci saranno i ragazzi dell'istituto 'G. Ferraris - F. Brunelleschi'. È proprio dalla scuola che deve partire l'educazione alla pace. La serata prosegue con la partecipazione di associazioni del territorio che ci faranno riflettere sul fatto che gli uomini non si uccidono solo con le armi ma soprattutto privandoli della loro libertà di espressione. È questo che fu fatto bruciando libri, proibendo musica, cercando di rendere l'uomo un guscio vuoto. 'Mai più', è questa la formula che dobbiamo recitare sempre”.


“Oggi con l'iniziativa al teatro non solo intendiamo commemorare i milioni di vittime della furia cieca del nazifascismo ma al contempo con le letture e la musica degenerata vogliamo evidenziare la natura liberticida del nazifascismo - aggiunge l'assessore alla Pace e alla valorizzazione della memoria storica, Mila Chini - Un regime totalitario che proibiva tutto ciò che non fosse ariano oppure che fosse espressione di critica e dissenso, usando la violenza e l'odio. Oggi, in un'epoca in cui assistiamo a un rigurgito del nazifascismo, dobbiamo ben comprendere quali atrocità si sono commesse dietro quei simboli a servizio di un'ideologia malata”.


“Il messaggio che vuole mandare l'Amministrazione comunale alla cittadinanza tutta è chiaro: non perdere mai la memoria di ciò che è stato ma soprattutto di come si è giunti all'affermazione dei regimi totalitari - sottolinea il vicesindaco con delega alla Cultura, Sara Iallorenzi - Non bisogna mai abbassare la guardia e ritenere che le società di oggi siano immuni a certi fenomeni. E mai sottovalutare gli episodi e i sentimenti di violenza che oggigiorno rifioriscono. Nasce da questa esigenza il costante impegno dell'Amministrazione comunale, e di tutti gli altri soggetti coinvolti in questa iniziativa, a tramandare e rafforzare quei valori di civiltà che si sono affermati nel ‘900 grazie al sacrificio e alla sofferenza di tanti esseri umani. Un impegno che di recente si è concretizzato ulteriormente con il conferimento della cittadinanza onoraria da parte del nostro Consiglio comunale alla senatrice Liliana Segre, a seguito delle minacce e degli insulti da lei subiti. Tale atto vuole essere un segno tangibile per l'affermazione dei valori di libertà e di conoscenza di ciò che è stato il nazifascismo e la Shoah”.


L'Amministrazione comunale, infine, ringrazia le associazioni che hanno partecipato all'organizzazione della serata, in particolare Aned Vinci, Anpi Vinci, il CFCM e il Club per l'Unesco di Vinci.



Notizie dal Comune

Agevolazioni per le attività commerciali

Con Deliberazione della Giunta Comunale n. 379 del 28 dicembre 2019 sono state approvate le agevolazioni erogabili per la promozione dell'economia locale, secondo il disposto dell'art. 30 ter D.L: 34 del 30/04/2019 coordinato con la Legge di conversione n. 58 del 28/06/2019.

Maggiori informazioni nella delibera in allegato.

 

 

Modifiche alla viabilità il 23 febbraio per il Carnevale di Spicchio Sovigliana

In occasione dell'ultimo giorno di parata del Carnevale di Spicchio Sovigliana, previsto per domenica 23 febbraio, che prevede anche lo spettacolo pirotecnico sulle rive dell'Arno, sono state apportate le seguenti modifiche temporanee alla viabilità:

Refezione, trasporto e pre-scuola: partono le iscrizioni ai servizi scolastici per l’anno 2020-21

Tra il 24 febbraio e il 30 aprile 2020 sarà possibile presentare domanda per accedere ai servizi scolastici di refezione, trasporto ed entrata anticipata (pre-scuola) per le scuole del territorio di Vinci, per l'anno 2020-21.

Interruzione idrica in via Grocchi lunedì 17 febbraio

Acque SpA comunica che per lavori di collegamento di una nuova tubazione alla rete idrica nel Comune di Vinci, lunedì 17 febbraio, dalle ore 8.30 alle ore 16, si renderà necessario interrompere l’erogazione idrica in via Grocco (nel tratto compreso tra le vie Murri e Mascagni). 

Eventi

FEBBRAIO

DOMENICA 2 FEBBRAIO, ORE 9,45 IN VIA RENATO FUCINI

34° MARATONINA CITTA’ DI VINCI

Corsa Podistica competitiva di 14,5 km e paesaggistica ludico motoria di 3/6 km.

Preiscrizioni sul sito www.cronorum.it

Iscrizioni della gara entro le ore 9,00

A cura di Atletica Vinci

 

2 FEBBRAIO PICCOLO GENIO Teatro di Vinci

CENERENTOLA IN BIANCO E NERO

Lo spettacolo racconta la celebre storia con l'utilizzo di pupazzi animati, scene divertenti e coinvolgimento diretto del pubblico. Per bambini da 3 a 10 anni Proscenio Teatro

A cura di Giallo Mare Minimal Teatro

 

 

I bambini si trasformano in ingegneri, ricostruendo i modelli in legno progettati da Leonardo. A seguire, con un gioco a squadre, cercheranno nelle sale del Museo gli

ingranaggi da loro ricostruiti.

Info e prenotazioni 0571 933285  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

CARNEVALE DI VITOLINI

2, 6 E 16 FEBBRAIO DALLE ORE 14,30

Carnevale con sfilata dei carri allegorici.

Concorso a premi "La maschera più bella".

Pentolaccia in piazza

A cura della "Compagnia degli Ortacci"

 

CARNEVALE SULLE DUE RIVE

2, 9, 16 E 23 FEBBARIO DALLE ORE 14,00

Sfilata con carri allegorici accompaganti

da un corteo in maschera..

Domenica 23 Falò del Re Carnevale 

Spettacolo  pirotecnico in Arno

A cura del comitato "Carnevale sulle Due Rive"

Mercatino a cura di Porte Aperte

 

Mercoledì 05 febbraio (17-18) Biblioteca dei Ragazzi - Sovigliana

Ora del racconto

Drin Drin

Un pomeriggio di divertimento in compagnia di strani personaggi che si sussurrano messaggi da una pagina all’altra dei libri e di telefoni che non smettono più di squillare. Ma cosa si staranno dicendo tutti quanti? Vieni a scoprirlo in biblioteca. L’incontro è dedicato ai bambini dai 4 agli 8 anni.

 

EVENTI NELLE BIBLIOTECHE DI VINCI

Mercoledì 19 febbraio (17.00-18.30) Biblioteca dei Ragazzi - Sovigliana

SPECIALE Ora del racconto – Carnevale

Travestimenti in biblioteca

Tante letture per prepararsi in allegria alla festa più colorata dell’anno! A Carnevale i bambini vivono la magia dei travestimenti e possono essere quello che vogliono: pirati, astronauti, mostri e draghi. Al termine delle letture un laboratorio per costruire la propria maschera. L’incontro è dedicato ai bambini dai 4 agli 8 anni.

 

Sabato 22 febbraio (10.30-12) Biblioteca Civica di Vinci

SPECIALE Ora del racconto – Carnevale

Ti conosco mascherina

È carnevale e nei libri si possono fare incontri davvero speciali. Ecco nelle pagine arrivare Pantalone, Arlecchino e tante altre maschere tradizionali che ci faranno conoscere il fantastico gioco del travestimento. Le risate sono assicurate! Al termine un colorato laboratorio creativo. L’incontro è dedicato ai bambini dai 4 agli 8 anni.

 

SABATO 29 FEBBRAIO (10-12) Biblioteca Civica di Vinci

Pinguini all’equatore, giraffe ai poli!

Lezione gioco sul cambiamento climatico e su come dare il nostro contributo per fermarlo

L’obiettivo principale di questo laboratorio è spiegare i fenomeni che stanno dietro ai cambiamenti climatici, e far capire che l’uomo con il suo stile di vita ne è il principale responsabile. L’incontro vuol stimolare e incoraggiare una reazione positiva al problema e promuovere uno stile di vita sostenibile. Incontro adatto a bambini e ragazzi da 7 anni a 12.

 

 

Venerdì 22 novembre alle ore 21.15 a Villa Dianella, si terrà il recupero di uno degli appuntamenti organizzati nell'ambito del Secondo Festival Fuciniano, la rassegna ideata lo scorso anno dall'Amministrazione comunale vinciana e dedicata al grande poeta Renato Fucini.

  • Unione dei Comune Empolese-Valdelsa
  • Toscana ovunque bella
  • INFORMABENE

Link utili

Torna all'inizio del contenuto