La città ideale di Leonardo da Vinci era a prova di pandemia: il punto di vista della salubrità dei progetti urbani era un concetto chiave per il Genio, specialmente dopo la pestilenza che travolse Milano nel 1484. Lo si apprende visitando la mostra 'Leonardo e l'architettura', inaugurata oggi al Museo Leonardiano di Vinci, in una delle sale del Castello dei Conti Guidi, in occasione della giornata di studio internazionale che ha coinvolto tre Università di tre Paesi diversi e che ha indagato sulle invenzioni, le tecniche costruttive e i progetti urbani di Leonardo da Vinci.

 

I curatori della mostra ‘Leonardo e l’architettura’ sono Sabine Frommel (EPHL, PSL, Paris), Hermann Schlimme (Technische Universitat Berlin), Stefano Bertocci ed Emanuela Ferretti (Università degli Studi di Firenze, Dipartimento di Architettura).


La mostra, che utilizza diversi tipi di linguaggi comprese le nuove tecnologie come la stampa in 3d, analizza quattro casi-studio (Capriata, Piattabanda, Trave Armata e Curvata e Centina) delle idee di Leonardo, saldamente radicate nella pratica edilizia dell'epoca. Una sezione della mostra affronta invece il tema delle fortificazioni di Piombino e le riflessioni a scala urbana e architettonica. Sono esposti infine gli schizzi e i disegni del Genio che fanno parte del ricco patrimonio conservato nella Biblioteca Leonardiana di Vinci.

All’inaugurazione erano presenti oltre al sindaco Giuseppe Torchia e alla vicesindaco e assessore alle Politiche culturali, Sara Iallorenzi, anche gli assessori: Vittorio Vignozzi, con delega ai Lavori pubblici, Politiche ambientali, Chiara Ciattini, assessora a Istruzione, Politiche sociali, Sanità, Paolo Frese, con delega allo Sviluppo economico.
 
“L'obiettivo della mostra - ha sottolineato il sindaco di Vinci Giuseppe Torchia - è approfondire e conoscere meglio il pensiero, l'opera, la personalità di una figura complessa come quella di Leonardo da Vinci. È anche l'obiettivo dell'amministrazione comunale, è necessario superare l'approccio puramente celebrativo e trasformare le politiche culturali in un'occasione di approfondimento, conoscenza, non solo di Leonardo ma delle sue opere. Questo è anche il fulcro della candidatura di Vinci come capitale della cultura 2024, ovvero rendere elemento strutturale di crescita economica le nostre politiche culturali”.

“Questa è una giornata particolare per la cultura a Vinci - ha evidenziato Sara Iallorenzi, vicesindaco e assessore alle Politiche culturali del Comune di Vinci -. Si tratta di una mostra che parte da alcuni studi di Leonardo e indaga l'opera del Genio come architetto e ingegnere, argomento poco dibattuto dal punto di vista del grande pubblico ma dibattuto all'interno del mondo scientifico. Questa iniziativa non  è un punto di arrivo, ma un punto di partenza: la giornata di oggi è una tappa verso nuovi studi su Leonardo. Questa giornata, iniziata con un seminario di studi, dimostra come Vinci sia riconosciuta a livello internazionale, dal mondo scientifico e accademico per quanto riguarda  l'evoluzione degli studi di Leonardo. Un luogo sperimentale dove ritrovarsi per portare avanti l'approfondimento dei temi che ruotano intorno al Genio da Vinci”.

“La mostra analizza due aspetti molto interessanti - ha detto Roberta Barsanti, direttore del Museo Leonardiano -. Da una parte vediamo il Genio che si approccia alle tecniche costruttive, mostrando la conoscenza degli elementi dell'architettura e dell'ingegneria, dall'altra abbiamo i progetti di Leonardo relativi alla città “ideale” dal punto di vista della progettazione, delle dimensioni e delle proporzioni geometriche. Leonardo va oltre, guarda alla funzionalità di questa città, alla salubrità che doveva avere un agglomerato urbano anche a seguito delle sue riflessioni sulla pestilenza che colpì Milano. Un argomento quantomai attuale. Le novità degli studi di Leonardo sono testimoniati anche dagli schizzi e dai disegni per l'aggiornamento delle difese di Piombino”.

La mostra è aperta dal 24 novembre 2021 al 27 febbraio 2022, inclusa nel biglietto del Museo Leonardiano.

Notizie dal Comune

Vinci, dal 30 maggio aperte le iscrizioni per i centri estivi 

Previsti progetti per tre fasce di età: bambini dai 4 ai 6 anni, dai 7 agli 11 anni e ragazzi da 11 a 14 anni

Vinci, 27 maggio 2022 - Dal 30 maggio fino al 21 giugno saranno aperte le iscrizioni ai centri estivi “Vinci Estate 2022”, col filo conduttore di mantenere i legami in una dimensione reale e concreta dopo il periodo del Covid. La società cooperativa Eskimo ha presentato due progetti: “Storie di pace”, per le bambine e i bambini da 4 a 6 anni, e “Viva la pace” per le bambine e i bambini da 7 a 11 anni. Le iscrizioni per i centri estivi organizzati dalla cooperativa Eskimo potranno essere effettuate esclusivamente on line: tutte le informazioni si trovano sul sito  www.eskimocoop.it.

Vinci, il 1° giugno un dibattito tra studenti e ragazzi di San Patrignano 

L'iniziativa (ingresso su prenotazione), alle ore 18 al Teatro di Vinci, rientra nel progetto “#Usa la Testa” contro alcol e droghe

Vinci, 26 maggio 2022 - Gli studenti di Vinci a confronto con i ragazzi di San Patrignano nell'ambito del progetto formativo “#Usa la Testa” per la prevenzione e il contrasto allo spaccio e al consumo di alcol e sostanze stupefacenti, iniziativa promossa dall’amministrazione comunale vinciana e dall’istituto comprensivo Vinci e finanziata dal Ministero dell’Interno. L'appuntamento è in programma il 1° giugno, alle 18, al Teatro di Vinci: un incontro aperto alla cittadinanza e condotto dalla giornalista Angela Iantosca. Durante l'evento sarà presentato “#Chiaroscuro-Un reportage sulla fatica di crescere” prodotto da Otb Foundation e Comunità di San Patrignano: previsto anche un intervento della classe seconda del corso ad indirizzo musicale della scuola secondaria dell'istituto comprensivo di Vinci. 

EVENTI GIUGNO

 Eventi di Giugno 

 

Cultura, a Vinci una mostra per dare spazio ai volti e alle storie cittadine

Inaugurazione il 28 maggio alla Casa Natale di Leonardo, progetto in collaborazione con l’Università Bicocca di Milano

 

Vinci, 24 maggio 2022 - Raccontare una terra e i suoi abitanti per immagini e parole, muovendosi tra i sassi e le vigne, scrutando tetti e finestre, interrogando i gesti e gli sguardi. È il senso racchiuso in “Volti da Vinci - La terra natale di Leonardo si racconta” la mostra che verrà inaugurata sabato 28 maggio, a partire dalle 18, nella Casa Natale di Leonardo Da Vinci. L’evento è patrocinato dal Comune di Vinci, in collaborazione con MUD

 

Eventi

AVVISO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZO DI MANUTENZIONE DEL VERDE PUBBLICO ANNO 2022 RISERVATO ALLE COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO “B”

 

La manifestazione d'interesse ad essere invitato alla procedura di cui trattasi deve pervenire al Comune di Vinci entro e non oltre le ore 13:00 del giorno 26.05.2022 tramite apposita comunicazione  pec all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Avviso annullamento ricevimento del Sindaco del 6/05

Si informa la cittadinanza che venerdi  06/05/2022 il Sindaco non effettuerà il ricevimento pomeridiano.

*********

Per appuntamenti:

Segreteria del Sindaco - 0571933215/211  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

**********

Progetto centri estivi 2022 – Avviso per la costituzione di albo annuale di organizzatori e gestori di centri estivi

AVVISO PUBBLICO PER LA COSTITUZIONE DI UN ALBO ANNUALE DI SOGGETTI ORGANIZZATORI E GESTORI DI CENTRI ESTIVI PER BAMBINE/I IN ETÁ DI SCUOLA DELL’INFANZIA E SCUOLA PRIMARIA DA ISCRIVERE NEL PROGRAMMA VINCI ESTATE 2022 

Difficoltà di approvvigionamento materie prime per la mensa scolastica

Come comunicato dalla Ditta Cir Food, concessionaria della mensa scolastica del Comune di Vinci, la crisi generata dall’attuale guerra in Ucraina sta determinando incertezza nell’approvvigionamento delle materie prime con particolare riferimento ai prodotti freschi e freschissimi, nonché una inevitabile situazione emergenziale da un punto di vista logistico, sia internazionale che nazionale, come testimoniato anche dai principali organi di stampa.

 

I fornitori dei prodotti alimentari necessari alla preparazione del menù, così come attualmente somministrato, hanno comunicato che le consegne potranno subire ritardi e che le stesse potrebbero essere non perfettamente aderenti agli ordini ricevuti.

 

In considerazione di quanto sopra riportato, si comunica pertanto che potrebbe essere necessario in futuro apportare alcune modifiche al menù, a seconda dei prodotti disponibili e riapprovvigionabili.

 

Certi della comprensione dell’utenza interessata dalle possibili modifiche, si coglie l’occasione per ribadire che sarà sempre garantito il pieno rispetto della salute e della sicurezza alimentare.

 

Link utili

Torna all'inizio del contenuto